Rendere il riciclaggio più efficace nel tuo cantiere di pulizia. 5 consigli per iniziare subito.

Obiettivo del riciclaggio è ridurre lo spreco. In questi ultimi anni la sensibilità è aumentata ma possiamo migliorare. Siamo passati dal primo dopo guerra col vetro a rendere che aiutava il riciclo, al declino degli anni ’80-’90. Riciclare è il futuro per un impresa di pulizia.  

Ascolta la nota vocale sul canale Telegram di Soluzioni per Pulire >>> ACCEDI AL CANALE TELEGRAM

5 consigli per iniziare subito un piano di riciclo dei rifiuti.

Le pulizie professionali stanno cambiando e sempre più clienti richiedono che ci sia un rispetto dell’ambiente. Il riciclo è l’ultima fase della vita di un servizio di pulizia, è importante saperlo fare bene. Per iniziare, segui questi consigli. 

  1. Focus, obiettivo del riciclaggio è ridurre lo spreco. Se aumentiamo il riciclaggio dal 20% al 40% ma allo stesso tempo aumentiamo la quantità dei rifiuti, vuol dire che stiamo sbagliando qualcosa. 
  2. Conoscere, la tipologia degli imballaggi e dei rifiuti che si vanno a riciclare. 
  3. Facile, deve essere una cosa semplice e intuitiva. I contenitori della raccolta differenziata non devono essere ad 1 km dagli operatori ma possibilmente a portata di mano. 
  4. Sapere, cosa e come riciclare per verificare la tipologia del materiale riciclato.
  5. Tracciare, monitorare e fare un report per tenere sotto mano i risultati: meno rifiuti e più riciclaggio. 
Lo scopo è anche quello di creare cultura e rendere partecipi tutte le persone che sono coinvolte nel cantiere di pulizia. 

Ogni mattina su Telegram ti aggiorno sulle news del cleaning professionale con una nota audio e un link. Iscriviti, è GRATIS. 

A presto! 

The following two tabs change content below.
Aiuto imprenditori e professionisti del pulito a creare valore e generare cultura al proprio lavoro. Fondatore di soluzioniperpulire.it collaboro con varie realtà per diffondere l'importanza delle pulizie professionali come strumento di prevenzione e salute delle persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *