Il marketing di contenuti per l’impresa di pulizie

Perché l’impresa di pulizie deve creare contenuti? Per ottenere in poco tempo la fiducia dai nuovi contatti e generare informazioni utili per mantenere i clienti. E’ distaccarsi dalle logiche del marketing tradizionale che usa come leva il prezzo più basso, per educare il cliente alla consapevolezza del valore del servizio di pulizia.

Cosa trovi nella puntata...

4.33′ Come iniziare a comunicare le pulizie. Non è importante il come ma è iniziare. Non puoi delegare la comunicazione ad altre persone. Sei tu che devi informare e comunicare il tuo lavoro di pulizie. Nessun altro sa dare il valore, la passione che dai tu. 

5.35′ Paura di comunicare? Si impara a creare contenuti facendoli. L’immobilismo porta da nessuna parte. Iniziare a produrre contenuti è il metodo migliore. Successivamente migliorerai lo stile, imparerai a conoscere gli strumenti e come utilizzarli. Il primo passo resta quello di trovare il tempo di creazione. 

I contenuti posso essere veicolati attraverso vari formati: testo, video, audio, info-grafiche… Alcuni di questi possono essere sviluppati online e poi utilizzati anche offline su una newsletter cartacea, rivista, offerta, ecc. 

6.13′ Chi deve creare i contenuti? 

Li devi fare tu, in prima persona. Non c’è nessuno che possa sostituirti. Puoi delegare delle mansioni tecniche, organizzative o di gestione. Ma comunicare spetta a te. Non puoi delegare la parte più importante della tua attività ad altri. 

La Nike, quella della scarpe, ha delegato molti settori: la produzione, la vendita, la distribuzione ma non la comunicazione. Il settore comunicazione e marketing è gestito direttamente dalla Nike perché è l’aspetto più strategico dell’azienda. 

6.55′  L’accesso delle informazioni. Oggi per risolvere un problema e trovare la soluzione, la cosa più semplice è cercare su Google. Non prendiamo più le Pagine Gialle alla ricerca di un’impresa di pulizia. Il motore di ricerca è la via più breve e facile dove otteniamo in tempo reale delle risposte concrete ai nostri problemi. Creare dei contenuti sulla tua attività, ti da un’alta probabilità di essere trovato e che il cliente ti contatti per affidarti il lavoro. 

Questo succede ogni girono. Anche grosse aziende cercano su internet risposte concrete per risolvere i loro problemi. Se ti trovano e dai loro risposte pertinenti, hai il 98% di acquisire un nuovo cliente. 

7.50′ L’obiettivo dei contenuti è vendere. 

Fare marketing di contenuti – Content Marketing – è dare delle informazioni preziose per generare fiducia e ottenere la vendita. 

8.09′ Mettere il cliente a proprio agio. Attraverso i contenuti, i potenziali clienti ti conoscono prima e questo li rassicura. Sanno già chi sei e come svolgi il tuo lavoro. Il cliente che arriva da te è informato e ti conosce già, prima che tu lo conosca. 

10.07′ Creare contenuti attraverso le domande dei clienti. Raccogli tutti i problemi che emergono nella tua giornata lavorativa, sono gli argomenti per creare nuovi contenuti. 

10.37′ Le differenze tra marketing tradizionale e di contenuti. La fiducia nel marketing tradizionale non viene generata molto velocemente perché non ha elementi reali su cui basarsi. Invece nel marketing di contenuti un cliente sceglie te perché arriva con una fiducia acquisita. 

11.20′ Un cliente che arriva da te tramite i canali del marketing tradizionale, la prima cosa che ti chiede sarà il prezzo. Con i contenuti, la comprensione all’acquisto sarà alta, perché conosce molto bene ciò che svolgi, ha la comprensione di come lavori. 

11.57′ Il cliente la prima cosa che vuole è risparmiare. Con il marketing di contenuti invece identifica nel tuo servizio di pulizia la soluzione migliore al suo problema. Il valore cercato non è il prezzo ma la qualità della soluzione. 

12.38′ Sconto o valutazione della qualità? 

Normalmente il cliente ti chiede lo sconto. Questo però non è sempre possibile, il rischio è che il tuo concorrente faccia un prezzo di 10 centesimi in meno e si aggiudichi il lavoro. 

I contenuti ti permettono di spostare l’attenzione sulla decisone del cliente: non solo sul prezzo (quello rimane) ma lo fai riflettere sulla qualità, su come svolgi il lavoro e che la soluzione che proponi è pensata apposta per risorvergli il problema. 

13.31′ Un metodo molto usato per generare nuovi clienti è il passaparola. Con il marketing tradizionale, il cliente non possiede informazioni sufficienti per un passaparola positivo, a fatica riesce a descrivere la tua attività. Con i contenuti è in possesso di molte informazioni per essere un tuo testimone, un influencer della tua attività, per suggerire ad amici e parenti l’acquisto del tuo servizio di pulizia. 

14.52′ Senza un percorso educazionale preciso, il cliente è spesso confuso sul tuo servizio di pulizia, alle prime problematiche si lamenta con mail e lettere di richiamo. E’ vero che se un servizio è svolto male, le lamentele non le puoi evitare ma con i contenuti puoi ridurre al minimo i fraintendimenti. 

17.12′ Esempi di marketing di contenuti:

  • The Furrow Magazine la rivista di John Deere, l’azienda che produce trattori. Ha lo scopo di dare informazioni utili per ottenere di più dall’attività di agricoltore. La rivista non spiega i trattori, cosa fanno. Da informazioni preziose per aiutare gli agricoltori nel proprio lavoro. 
  • Guida Michelin. E’ la più conosciuta. La prima edizione è uscita nel 1900. Non descrive i pneumatici o le loro caratteristiche ma aiuta gli automobilisti a trovare officine, punti ristoro, riferimenti utili per affrontare il viaggio. 

19.16′ Chi può creare contenuti per l’impresa di pulizia? 

Sai bene che per vendere un servizio di pulizia è fondamentale far decidere il cliente. E per decidere è necessario avere più informazioni possibili. Per dare queste informazioni, chi meglio di te può farlo? Ti consiglio di delegare parte della tua attività ad altre persone: gestione, programmazione, controllo cantieri… e tu riservati del tempo per creare contenuti, per comunicare. 

20.48′ Il prezzo è la parte più importante? Sicuramente è sempre determinante nella vendita ma fare le battaglie per il prezzo è sconveniente. Non hai la possibilità di avere un profitto reale, specie se sei una media o piccola azienda. 

21.18′ I fattori che portano all’acquisto del servizio di pulizia. Oggi le persone ricercano informazioni in modo autonomo e sanno dove trovarle. Google e i motori di ricerca danno accessibilità ad un sacco di informazioni gratuite. Tutto questo porta le persone ad orientarsi all’acquisto consapevole di un prodotto o servizio. 

Per fare in modo che le persone accedano ai nostri contenuti e li trovino pertinenti, è necessario che ti occupi tu stesso di comunicazione, di creare informazioni sulla tua attività. Altrimenti trovano altri e tu perdi un potenziale cliente. 

21.48′ Educare i clienti ad un acquisto consapevole: non solo il prezzo!

I contenuti aiutano l’impresa di pulizie ad allontanarsi dalla competizione basata solo sul prezzo. Se crei contenuti metti sul piatto altri valori di confronto. 

24.33′ Un articolo, un video, una messaggio vocale, una foto, un’info-grafica sono una risorsa per il lettore. Non è solo vendita ma anche un modo concreto di creare cultura del tuo lavoro di pulizie.  

Per scrivermi: daniele@soluzioniperpulire.it o Clicca QUI

Ascolta questa puntata su ITunes Podcast, iscriviti al canale Soluzioni Per Pulire e scrivi una recensione.

The following two tabs change content below.
Aiuto imprenditori e professionisti del pulito a creare valore e generare cultura al proprio lavoro. Fondatore di soluzioniperpulire.it collaboro con varie realtà per diffondere l'importanza delle pulizie professionali come strumento di prevenzione e salute delle persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *