Ecco i 7 Criteri Ecolabel Obbligatori per il Servizio di Pulizia. Scopri le Novità della Certificazione Ambientale di Servizio.

Pubblicato da Daniele Zambaldo il

Ecco i 7 Criteri Ecolabel Obbligatori per il Servizio di Pulizia. Scopri le Novità della Certificazione Ambientale di Servizio

I criteri Ecolabel per il servizio di pulizia sono una novità importante per il settore. Stabiliscono dei criteri da seguire per ottener la certificazione ambientale. E’ una possibilità per far emergere la qualità e la professionalità del lavoro di pulizia. 

Tre giorni fa, mentre prendevo il caffè con Giovanni nel suo ufficio, ci siamo messi a discutere di ecologia nel servizio di pulizia. Abbiamo parlato dei CAM-GPP e dei nuovi criteri Ecolabel appena sfornati dalla Comunità europea.

> Quali sono i Criteri Ecolabel per il Servizio di Pulizia? 

Sono stati approvati a fine novembre 2017 a Bruxelles. Ora, per l’ufficialità, si attende l’approvazione del Parlamento e Consiglio Europeo e la successiva pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

I criteri si suddividono in:

  • 7 obbligatori
  • 12 opzionali, a cui vengono associati dei punteggi.

Se vuoi avere il marchio Ecolabel Ue devi dimostrare di rispettare i 7 criteri obbligatori e di adeguarti a più criteri opzionali, che ti consentono di ottenere un punteggio minimo pari a 14.

> Cosa Devi Fare per Ottenere la Certificazione Ecolabel?

I requisiti obbligatori richiedono:

  • l’utilizzo di prodotti per le pulizie dal ridotto impatto ambientale e caratterizzati da sistemi di dosaggio adeguati;
  • l’utilizzo di prodotti tessili in microfibra;
  • un’adeguata formazione del personale;
  • che siano messi in atto i principi fondamentali di un sistema di gestione ambientale senza trascurare il ricorso alla gestione integrata dei rifiuti.

I criteri opzionali premiano:

  • l’utilizzo di prodotti concentrati,
  • l’utilizzo di aspirapolvere di classe energetica A o A+;
  • la qualità del servizio, l’adozione di EMAS o dell’ ISO 14001;
  • l’utilizzo di veicoli con emissioni ridotte;
  • l’efficienza delle lavatrici in uso;
  • l’utilizzo di prodotti o servizi certificati Ecolabel UE sia nei cantieri che presso la sede dell’azienda.

L’applicazione è in tutti quei servizi di pulizia ordinari – di manutenzione, svolti all’interno dell’edificio, sia in strutture private che pubbliche. Si possono includere anche la pulizia di superfici in vetro, se non richiede l’uso di macchinari o attrezzature specifiche.

Se i prodotti di pulizia e disinfezione vengono forniti dal tuo cliente, non puoi applicare la certificazione. 

> La Certificazione interessa tutta l’azienda? 

La stessa azienda di pulizie non può fornire servizi certificati Ecolabel UE assieme ad altri servizi non certificati, a meno che si ricorra in rami o suddivisione di azienda, con contabilità separata.

In questo modo, si impone che tutti i servizi della stessa azienda vengano certificati con il marchio ecologico Ecolabel Ue.

> Cosa significa Ecolabel per il professionista del pulito?

Non è solo una necessità di inquinare meno ma è una richiesta di una maggiore professionalità e competenza, che di sicuro caratterizzerà il sistema di pulizia del futuro. Un’inversione di tendenza tanto attesa, che fa emergere la qualità del professionista del pulito.

Oggi fare le pulizie è inteso come un lavoro poco dignitoso. Eppure è un azione importante e fondamentale per il mantenimento della salute della persona. 

Se sei un professionista o imprenditore del pulito, in questo tempo è fondamentale preparasi, sviluppare il proprio piano di pulizie che metta in evidenza le qualità tecniche ed ecologiche, per vincere la concorrenza e differenziarsi. 

Se partecipi a gare e bandi pubblici da giugno 2017 è obbligatorio presentare progetti tecnici che seguono i criteri CAM. 

> Sei un Imprenditore o Professionista del Pulito e vuoi un aiuto a sviluppare un piano di pulizie Ecolabel o Cam? Non aspettare, inizia ora a differenziarti e sviluppa la tua offerta tecnica che metta in risalto gli aspetti qualitativi. Scopri subito, clicca QUI per chiedere la Tua Soluzione per Pulire adatta a te. 

Buon lavoro e a presto!


Appassionato di escursioni in montagna. Mi diverto a impastare per fare dolci e pane. Aiuto gli Imprenditori e Professionisti del Pulito a realizzare Soluzioni per Pulire ecologiche per un minor impatto ambientale CAM, ECOLABEL.

1 commento

Che Cosa Sai REALMENTE su CAM e ECOLABEL? – SOLUZIONI PER PULIRE · 22 gennaio 2018 alle 17:43

[…] C'è un'altra novità molto interessante in ambito europeo. E' in fase di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale la procedura per l'attribuzione del marchio ECOLABEL per il servizio di pulizia. Sono 7 criteri obbligatori e 12 opzionali. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *